Sondaggio

Login

Calendario eventi

<<  Gennaio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
CIMITERO DI POTENZA: DC, ORRORE, COMMOZIONE, SOLIDARIETA’ CRISTIANA A FAMIGLIE PDF Stampa E-mail
Scritto da Nota segreteria eegionale Dc Basilicata   
Lunedì 23 Maggio 2011 09:50

immagini cimiteroNota segreteria regionale DC Basilicata

Orrore, commozione, sincera solidarietà cristiana alle famiglie, preghiera per i neonati defunti e barbaramente non rispettati: sono questi gli unici possibili sentimenti, tra l’altro difficili da esprimere, di fronte a quanto è accaduto nel cimitero di Potenza con quello che solo giornalisticamente può essere definito “smantellamento” dell’area di sepoltura riservata ai neonati, si badi bene per fare posto ad altre sepolture, questa volta di adulti. Le immagini sono raccapriccianti e non hanno bisogno di commento perché quando non si dimostra alcun rispetto per la morte di vite umane (sia pure di poche ore, pochi giorni) non ci può essere alcuna attenuante e tanto meno giustificazione. Un’Amministrazione Comunale che, nei fatti, non dà alcun valore e dignità alla sepoltura è un’Amministrazione che non merita alcun consenso dei cittadini. Ancora più inqualificabile il comportamento di chi si è assunto la responsabilità e pretende di avere la coscienza tranquilla per aver avvisato le famiglie dei neonati sepolti con l’apposizione di un cartello. O peggio che sostiene che nelle sepolture c’erano “soprattutto feti” definiti persino con linguaggio inqualificabile “prodotti abortivi” che sarebbero finiti in discarica. Prendiamo atto che a Potenza la memoria per i defunti è stata cancellata. Quel desiderio e quell’intuizione profonda che ha condotto l’uomo, fin dal suo primo apparire sulla terra, a seppellire i suoi morti e ad esprimere con essi una comunione che va oltre la morte, non è di casa. Ci aspettiamo adesso che l’associazionismo cattolico, le Parrocchie, ogni credente facciano sentire la propria voce di indignazione che intendiamo raccogliere attraverso il nostro sito (www.dcbasilicata.it) per inviarla al sindaco Santarsiero, che al di là della presenza assidua a processioni (come quella di oggi) e celebrazioni liturgiche, non ha avvertito nemmeno la necessità di disporre una semplice inchiesta amministrativa per quanto è accaduto.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 10:01
 

Foto eventi

Commemorazi...
Image Detail Image Download

Meteo